Tutorial: foto infrarosso


La fotografia infrarosso è divertente e produce degli effetti sensazionali


Tutorial: foto infrarosso

Scattare in bianco e nero può dare molta soddisfazione. Alti contrasti, giochi di luce, cieli ad effetto, silhouette.

Ma anche uno scatto in bianco e nero per avere i suoi migliori risultati deve essere fortemente elaborato in post produzione: aumentare il contrasto, scurire il cielo, schiarire le luci, aumentare il microcontrasto, e così via.

Un metodo alternativo per avere foto d'impatto è la fotografia ad infrarosso (IR). Si tratta di fotografare con applicato un filtro IR direttamente sull'obiettivo. Questo filtro blocca la quasi totalità della luce facendo però passare unicamente la banda dello spettro dell'infrarosso.

Dal momento che la maggior parte della luce risulta bloccata ci sarà molta meno luce che raggiunge il sensore, di conseguenza i tempi di esposizione si allungheranno notevolmente. Ad esempio, per un'apertura a f10 una sensibilità di 200 iso, a seconda della luminosità della giornata, potresti dover impiegare anche a 20 secondi per la corretta esposizione.

Questo significa che avrai bisogno di un treppiede e che dovrai comporre la tua inquadratura prima di applicare il filtro IR al tuo obiettivo. Dovrai anche focheggiare prima dell'applicazione del filtro, dal momento che il tuo autofocus potrebbe andare in panne. Infine, dal momento che il punto di fuoco risulterà leggermente variato, ti consiglio di tenere piuttosto chiuso il tuo obiettivo in modo da aumentare le profondità di campo o di sfruttare al meglio la distanza iperfocale.

Usare un filtro infrarosso produrrà immagini che si presenteranno tutte rosse. Il miglior modo per avere un minimo dii dea di quella che potrà essere l'immagine finale è quello di impostare la tua macchina in modalità BN, così da fornire lo scatto direttamente in bianco e nero. Lo puoi impostare dal menù della tua fotocamera, generalmente si trova nel menù dedicato agli stili di scatto.

Le condizioni meteo influiscono molto sul risultato finale. La luce infrarossa è fondamentalmente calda, per cui ci sarà maggiore radiazione in una giornata calda e assolata piuttosto che in una fredda e nuvolosa. L'infrarosso, ad esempio, è un tipo di fotografia che rende bene in estate, con il cielo terso che tenderà al nero.

Fotografia infrarossa passo passo.

1) Attacca la tua macchina al cavalletto. Se lo hai disponibile inserisci anche il cavetto di scatto, in modo da ridurre al minimo le vibrazioni dello scatto diretto sul pulsante della macchina. Se non è disponibile puoi ovviare con l'autoscatto.

2) Componi la tua inquadratura, focheggia e inserisci il filtro IR.

3) Inserito il filtro IR imposta la macchina su M (impostazioni di scatto manuali). Imposta ora la sensibilità ad almeno 200 iso, il valore F dell'obiettivo ad almeno f/16

4) Imposta per iniziare l'esposizione ad almeno 10/15 secondi. Questo è un dato puramente indicativo, potrai comunque visionare il risultato direttamente dallo schermo della tua macchina una volta scattato ed applicare le correzioni successivamente. E' molto consigliato impostare la preview dello scatto in modo che compaia l'istogramma. Puoi farlo dalle impostazioni di revisione delle immagini. L'istogramma è utile per avere maggiori informazioni sulla corretta esposizione della foto.

A questo punto non ti rimane che fare delle prove e applicare la tua post produzione, cercando di enfatizzare il carattere della foto appena realizzata.

Buon divertimento.






Categorie